SI COMPLICA IL CAMMINO VERSO LA SALVEZZA PER WATERPOLO MILANO METANOPOLI: SCONFITTA CASALINGA CONTRO L'IREN GENOVA QUINTO 8-11

Waterpolo Milano Metanopoli viene sconfitta 8-11 in casa contro l'Iren Genova Quinto, al termine di una sfida dal basso ritmo e combattuta fino alla fine. La formazione di Krekovic si complica maggiormente la sfida salvezza, rimangono solo gli ultimi due appuntamenti, le trasferte contro Roma Nuoto e Anzio Waterpolis.
Parte bene Milano con il gol di Lanzoni, impatta Panerai per il Quinto. Ancora il capitano milanese trasforma un rigore dopo il fallo subito da Mattiello, Ravina con una doppietta porta il Quinto sul +1 (2-3).

Al rientro nel secondo tempo il ritmo è basso, i giochi sono fluidi ma non incisivi, Fran Cubranic ferma l'attacco ligure, Busilacchi sblocca il punteggio dopo più di 3 minuti dall'inizio del periodo segnando il gol del pareggio con una palombella. Ancora Cubranic da una parte e Pellegrini dall'altra bloccano le rispettive porte agli avversari, per il Quinto è Gambacciani a riportare i suoi sul +1 con un gol evitando la difesa fisica di Perez, e poi ancora Ravina per l'allungo a 2 minuti dalla fine del tempo. Dall'altra parte si iscrive alla partita anche Kasum, con una palombella morbidissima da lontanissimo che sorprende difesa e portiere e accorcia le distanze. Ci pensa Di Somma a riportare sul +2 il Quinto al termine del quarto (4-6).

Scollo difende su Figari, ruba il pallone e in controfuga apre il terzo tempo con un gol, risponde Villa per i liguri. Pellegrini difende la porta degli ospiti, coach Krekovic mette in acqua il secondo portiere Mellina al posto di Cubranic (7-5).

Apre il quarto la rete da lontano di Figari in superiorità numerica che porta sul +3 il Quinto, Kasum carica il destro e si sblocca per il -2 ma il Quinto non ci sta e con Di Somma rimane a distanza di sicurezza. Kasum e Scollo accorciano per il -1, Pellegrini ancora protagonista a difendere la porta ligure, Guidi risponde al mini-break milanese con una doppietta per dare nuovo respiro al Quinto, ci prova Mattiello a far rientrare Milano ma è ancora Pellegrini a salvare il pallone davanti alla porta genovese (8-11).

Milano nuovamente sconfitta in casa, dopo il Posillipo, anche contro il Quinto, pesano per la Waterpolo Milano  Metanopoli la stanchezza accumulato nell'incontro infrasettimanale e i tabellini a zero di diversi giocatori (solo 4 sul tabellino delle reti). Prossimi due appuntamenti, le trasferte contro Roma Nuoto e Anzio Waterpolis. 

6^ giornata - Sabato 2 aprile 2022 - Milano - Bocconi Sport Center
WP MILANO METANOPOLI - IREN GENOVA QUINTO 8 -11 (2-3; 2-3; 1-1; 3-4)
WP MILANO METANOPOLI: F. Cubranic, A. Perez, S. Andryukov, N. Tononi, G. Mattiello, M. Cavallini, T. Scollo 2, P. Kasum 3, N. Ficalora, T. Busilacchi 1, E. Novara, G. Lanzoni 2, A. Mellina Gottardo. All. Krekovic
IREN GENOVA QUINTO: P. Pellegrini, N. Gambacciani 1, A. Di Somma 2, Villa 1, F. Panerai 1, R. Ravina 3, J. Gambacciani, A. Nora, N. Figari 1, L. Bittarello, M. Gitto, M. Guidi 2, Valle. All. Del Galdo
Arbitri: Lo dico e Frauenfelder
Note: Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: WP Milano Metanopoli 4/10 +1 rig.; Iren Genova Quinto 3/3. Nella Milano Metanopoli Cubranic in porta nel primo, secondo e quarto tempo e Mellina Gottardo nel terzo tempo. Spettatori 400 circa.


Website Design by SS Studio