San Donato Metanapoli

FIRENZE - SABATO 29 MAGGIO 2021 -
METANOPOLI ANCORA IN A1! CONTRO LA FLORENTIA È VITTORIA PER 8-7
I ragazzi di Fabio Gambacorta vincono meritatamente una gara tesissima che vale la permanenza nel massimo campionato italiano.

Presso la piscina scoperta “Goffredo Nannini” di Bellariva, vicino allo splendido lungarno, alle ore 18, la Waterpolo Milano Metanopoli si è tuffata in acqua per il decimo e ultimo turno dei playout contro la Rari Nantes Florentia. Le due squadre sono al quarto confronto in questa stagione: all’andata della regular season, presso la “Cozzi” di Milano, dopo due tempi ad armi pari (3-3), finì 11-5 per i ragazzi di coach Gambacorta, autori di una seconda parte di gara da urlo e con un Lanzoni scatenato (poker); al ritorno, in terra Toscana, i gialloblù vinsero 9-8 in una sfida al cardiopalmo; infine, il 15 aprile scorso, a Milano, la Meta aveva vinto nuovamente di una sola lunghezza (10-9) con un quarto tempo da brividi (4-1 per i gigliati). I milanesi e i toscani si trovano appaiati all’ultimo posto del girone a quota 6 punti e con una vittoria sia gli uni sia gli altri sarebbero certi della permanenza in A1; alla Meta, invece, basterebbe soltanto un pari in virtù della vittoria di aprile.

Nel primo tempo, al secondo 74 di gara, il difensore Chemeri apre le marcature. Dopo 3 minuti di lotta furibonda, Lanzoni mette a segno il gol del provvisorio pareggio in superiorità numerica. Scorrono 30 secondi sul cronometro e un altro difensore, Tommaso Turchini, riporta in vantaggio i biancorossi. Ma, a. 6.54, Monari vanifica l’ennesimo sorpasso dei ragazzi di Minetti e il primo tempo si conclude così, sul 2-2.

Nella seconda frazione, Lorenzo Bianco firma il primo vantaggio gialloblù della gara con un tiro sporcato dal serbo Ganic che mette fuori gioco Cicali (1.21). Un minuto più tardi, ecco il gol del centrovasca Francesco Turchini in superiorità numerica (3-3). Scorrono 90 secondi sul cronometro e una conclusione dello stesso Francesco Turchini, deviata da Lorenzo Bianco, mette fuori gioco il portierone gialloblù Ferrari, tornato oggi in acqua dopo un lungo infortunio (4-3). A due minuti dalla pausa, Monari segna un gran gol su assist di Alessandro Brambilla e si va al riposo in perfetta parità, 4-4.

Pronti, via col terzo tempo e, dopo un paziente e sapiente giropalla, Lorenzo Bianco scaraventa in rete il secondo sorpasso gialloblù in superiorità numerica (1.48). Passano pochi secondi e arriva un fulmine di Lanzoni che trafigge Cicali e porta la sua squadra a +2 per la prima volta nel corso del match (2.42). Sul cambio di fronte, ci pensa un mostruoso Ferrari a mantenere il doppio vantaggio, respingendo un tiro avversario con un colpo di reni e con le unghie. Infine, azione fantastica dei milanesi, tutta di prima, ma l’estremo difensore avversario mette a referto un altro grandissimo intervento su Busilacchi che si vede strozzata in gola la gioia del gol.

Nella quarta e ultima frazione, Francesco Turchini apre le danze con un gran gol (1.45). Poi, Di Fulvio scarica una conclusione secca che gonfia la rete, ma soltanto una frazione di secondo dopo il suono della sirena e dunque la rete non viene convalidata. Sul ribaltamento di fronte, la Florentia si guadagna un rigore che Astarita scaglia con la mano mancina alla sinistra di Ferrari, spiazzandolo (3.22). È di nuovo parità. Monari, però, ritrova il +1, permettendo agli ospiti di avere una sicurezza in più in superiorità numerica (3.56). Un minuto più tardi, Francesco Turchini fa partire uno dei suoi siluri che Ferrari salva, così come pochi secondi dopo; fondamentale il suo ritorno in acqua, nonostante le grandissime prestazioni di Cavo. A un minuto e mezzo dal termine, Ravina segna una rete strepitosa che mette in ghiaccio la permanenza in A1: doppio vantaggio più scontri diretti a favore. Nemmeno 30 secondi dopo, però, Sordini riporta i gigliati a -1. A 21 secondi dal fischio finale, sale ad attaccare anche il portiere Cicali e nei secondi conclusivi Ferrari dice di “no” due volte agli avversari. È finita, 8-7 per la Metanopoli.

Risultato finale di 8-7 per la Meta che esulta e festeggia la permanenza in A1 dopo una stagione che ha messo alla prova chiunque. I fiorentini, invece, retrocedono in A2, campionato che torneranno a giocare dopo quattro stagioni.

RN FLORENTIA-WATERPOLO MILANO METANOPOLI 7-8

RN FLORENTIA: Cicali, Chemeri 1, Carnesecchi, Benvenuti, Sordini 1, Chellini, F. Turchini 3, Dani, T. Turchini 1, Ganic, Astarita 1, Di Fulvio, Sammarco. All. Minetti.
WATERPOLO MILANO METANOPOLI: Ferrari, Baldineti, A. Brambilla, L. Bianco 2, A. Di Somma, Ravina 1, Lanzoni 2, Monari 3, G. Bianco, Busilacchi, Cimarosti, Caliogna, Cavo. All. Gambacorta.

Arbitri: Collantoni e Nicolosi.
Note - Parziali 2-2, 2-2, 0-2, 3-2. Usciti per limite di falli: L. Bianco (M) nel quarto tempo.


Website Design by SS Studio