AMAURYS PEREZ SUONA LA CARICA : "A SALERNO PER VINCERE"
Dopo un inizio in salita contro Telimar Palermo e contro i campioni di Italia dell'AN Brescia, la Waterpolo Milano è pronta ad affrontare la Rari Nantes Salerno. Sabato alle 15 infatti, presso la piscina campana, andrà in scena una sfida che si prospetta combattuta, tra due squadre che cercano risultato e conferme. Milano ancora a zero vittorie è a caccia dei suoi primi 3 punti che le permetterebbero di entrare finalmente nel campionato, Salerno ha iniziato con il piede giusto e con entusiasmo, grazie alla vittoria per 11-10 contro il Posillipo nel derby, ma è reduce da una sconfitta di due soli gol contro Catania, una delle due formazioni neopromosse quest'anno. Per questo i campani si presenteranno nella propria piscina di casa con il coltello tra i denti pronti a fare il risultato tra le mura amiche, dall'altro lato la squadra milanese si presenta sì con due sconfitte, ma arrivate contro formazioni più attrezzate e con altri obiettivi stagionali.
Di cose buone si sono viste comunque anche in queste due gare, la squadra deve certamente trovare continuità su tutti e quattro i tempi e soprattutto deve partire con sicurezza, per evitare che Salerno possa fin da subito dettare il ritmo della gara. “Dobbiamo crederci di più – ha detto Amaurys Perez alla vigilia – dobbiamo capire e credere nelle nostre forze nelle nostre potenzialità senza paura. Contro il Brescia siamo entrati un po' contratti forse pensando che giocavamo contro i campioni d'Italia. Ma non dobbiamo subire l'avversario”. A Salerno ci sarà anche il pubblico, un pubblico caldo che sicuramente potrà essere l'uomo in più. “"Conosco bene il campo e il calore che i tifosi possono dare, quello che ho detto ai miei compagni è che non dobbiamo farci condizionare dal pubblico, dobbiamo solo ascoltarci tra di noi e ascoltare il nostro allenatore. Siamo un gruppo unito ed è questa la nostra forza, siamo tutti sullo stesso piano e tutti indispensabili. Dobbiamo stare concentrati e divertirci, è quella l'unica cosa che conta”. Su di lui e sul suo esordio invece ha detto: “Ero un po' preoccupato, ma il fisico ha risposto bene. Adesso sono carico e non vedo davvero l'ora che sia sabato. Per me questo sport è una malattia, sembro un bambino!”
Entusiasmo e carica alle stelle per Amaurys Perez e compagni dunque, che contro Salerno avranno la prima vera occasione.

Website Design by SS Studio